Battistuzzi Letizia - Non temo la notte

Data: 2017-08-30 23:21:08 - Categoria: 28^ Edizione del Premio Premio "Rosario Piccolo" 

Battistuzzi Letizia
Non temo la notte

col suo regale silenzio
solcato da stelle che pulsano
del manto del cielo
che si china e avvolge
la terra oscurata nel suo respiro
con ogni suo battito

Non temo la notte

Notte nel cuore
trafitto dal tormento
della solitudine
e del dolore
ma nel sangue
scorre la speranza
per un giorno radioso
fors'anche tra le nubi
al calar della notte

Nel cuore della notte

Si piega l'erba del prato
al soffio dell'aria che freme
catturando pollini e semi
mentre le sagge formiche
tutte in fila
raccolgono i grani tra le zolle
con il sacrale silenzio di chi
opera edificando un futuro che sa di vita e di speranza

Si piega l'erba

Esplode la gioia
per la vita sulla terra
nel sole infuocato,
nelle fremite stelle,
nelle nuvole sospese,
nel fragore del vento,
nel canto degli uccelli
e nel verde del prato
umile e all'apparenza fragile
che si piega per poi
rialzarsi quasi impercettibilmente
come le genti amano
e nel silenzio operano

La gioia

S'alza il vento
spargendo la neve
che tutto copre
con il suo candore
e l'erba nascosta
rabbrivindendo dorme
per risvegliarsi
col il disgelo

Si alza il vento
Sarà meraviglia
la vita sulla terra
al sorgere del sole
dopo la notte
dall'oscuro manto
trapuntato di stelle

Sarà meraviglia


Tu sei il mattino
che s'alza nella notte
con il fragore del risveglio
quale inno d'amore
alla vita.

Tu sei

S'eleva il ticchettio della pioggia
nei giorni di gelo del cuore
nell'aria che attende
che il pianto del cielo
in uno scroscio di vigore
parli alla vita
e lavi il pensiero
dall'oscuro delle notti

La pioggia


Commenti: